Porto Di Otranto


Porto Di Otranto

Crea il profilo della tua azienda

Guadagna con noi!

Qui puoi trovare tutte le guide utili per usare al meglio i servizi che il portale offre

IL SINDACO INFORMA: Otranto, riqualificazione del bacino portuale

da | 3 Dicembre 2014 | Notizie

Il Sindaco di Otranto, dott. Luciano Cariddi, con questo video, informa i cittadini dei traguardi raggiunti dalla sua Amministrazione Comunale, grazie ad una politica incentrata sulla riqualificazione e potenziamento della portualità.

Luciano Cariddi, Sindaco, Comune di Otranto

Il Sindaco spiega anche che, per rendere attraente e fruibile un luogo, bisogna innanzitutto metterlo in sicurezza, e tra le azioni svolte in tal senso dall’Amministrazione Comunale, rientrano i lavori di ristrutturazione e consolidamento delle ante murarie prospicenti al mare, nello specifico quelle dei Bastioni Pelasgi e del Costone della Madonna dell’Altomare.

È ovvio che la portualità turistica non può non considerare il successo ottenuto da questa ultima autorizzazione avuta dal Consiglio dei Ministri sul nuovo marina che andremo a realizzare alle spalle dell’attuale porto“.

Luciano Cariddi Sindaco, Comune di Otranto

Un notevole traguardo per l’Amministrazione, quindi, insieme alle politiche di interesse verso la pesca, per migliorare i servizi a vantaggio delle cooperative di pescatori ospitate nel porto di Otranto. È, per l’appunto, in fase di completamento una struttura negli spazi a terra del porto, che consentirà ai pescatori di commercializzare in loco il loro pescato in appositi locali o di avviarsi in una attività di ittiturismo.

Credo che tutto questo faccia delle nostre politiche una visione di porto che abbiamo avuto dall’inizio del nostro insediamento, e che serviva alla città, per rendere quest’area un fulcro della vita cittadina“.

Luciano Cariddi Sindaco, Comune di Otranto

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La Ozza B&B Otranto

La Ozza B&B a Otranto nel Salento, a pochi metri...

Pin It on Pinterest

Share This